Présentation 
Événements 
Liens 
Nouveautés carrello
À paraître 
Normes éditoriales 
Normes pour les curateurs 
Catalogue carrello
Ressources en ligne 
Distributeurs 
Mailing list 
Contacts 
Votre compte
 
 
English   Italiano
Cart Contents  
Traitement des données personnelles

Catalogue

Antiquité Moyen Âge Époque moderne et contemporaine Recherche simple Recherche combinée
CEF411

[Monographie] - Moyen Âge


Carlo I d'Angiò e il Mediterraneo : politica, diplomazia e commercio internazionale prima dei Vespri

Collection de l'École française de Rome 411
Rome: École française de Rome, 2009
ISBN: 978-2-7283-0827-9
336 p.




Version en ligne TORROSSA

Table des matières
Introduction

État: Disponible
Prix: € 35.0
All’avvento di Carlo d’Angiò nel 1266 quale era il contesto mediterraneo in cui si collocava il Regno di Sicilia? E quanto l’arte di governo di un principe capetingio in politica estera e nel commercio internazionale potè lasciarsi influenzare dal contatto con la società del suo nuovo Regno? Oltre a recuperare i rapporti con il Maghreb, i Balcani e l’Egitto, ereditati dagli Hohenstaufen, il nuovo sovrano intese creare legami più stretti e capillari con gli Stati franchi del Levante che lo resero di fatto il tutore dell’Oriente latino, combinando così le sue aspirazioni personali con le esigenze di gruppi socio-economici presenti nel Regno di Sicilia. In questo volume viene proposta al lettore un’analisi della politica mediterranea angioina fino al 1281 condotta scartando le eccessive semplificazioni di tante testimonianze letterarie del tempo, per cui Carlo I d’Angiò sarebbe stato ossessionato dall’idea di conquistare Costantinopoli : il ricorso anche a fonti archivistiche suggerisce l’importanza dell’intreccio di politica, economia e commercio per la riconsiderazione di una esperienza di governo che non puà essere ridotta a mero preludio dei Vespri siciliani.